fbpx

Ci troviamo al piano superiore Centro Commerciale

Cos’è il controllo allergologico?

Il controllo allergologico viene eseguita dallo specialista allergologo.

La visita inizia con la descrizione dei sintomi , i quali possono essere respiratori (rinite, asma bronchiale), oculari, cutanei (orticaria, ) oppure gastrointestinali. Le domande successive riguardano dettagli sui sintomi: quando sono iniziati, se sono sintomi saltuari oppure persistenti, se sono sempre presenti o si presentano in alcuni periodi dell’ anno, se si manifestano in  specifiche condizioni , come ad esempio in presenza di animali, con un determinato alimento o dopo aver assunto un farmaco.

L’esame può essere generale o limitato agli organi colpiti, come la pelle o l’apparato respiratorio. Se la visita è stata prenotata per irritazioni cutanee che al momento del controllo non sono visibili, può essere utile portare una fotografia per capire in modo più preciso il tipo di lesione.

La visita può essere integrata con l’esecuzione di test cutanei: con allergeni da respirare (pollini, acari, animali, micofiti) in caso di sintomi respiratori, con alimenti se c’è il sospetto di un’allergia alimentare.

Si può, così, identificare l’allergene imputabile e impostare il trattamento più opportuno.

Al termine della visita viene indicata la terapia: la precauzione, che consiste nell'evitare la vicinanza con l’allergene, è la soluzione più opportuna. Se questo non è possibile, viene consigliata una terapia sintomatica con farmaci antiallergici, generalmente ben tollerati e in grado di alleviare i sintomi. Per l’allergia a inalanti (pollini, acari domestici) può essere consigliata una terapia preventiva con un vaccino che contiene l’allergene responsabile dei sintomi respiratori e che ha un effetto specifico per l’allergene somministrato.

A cosa serve la visita allergologica?

La visita allergologica serve per valutare la possibile natura dei sintomi, per impostare gli accertamenti allergologici utili per la diagnosi e per prescrivere la terapia.

Documentazione portare in occasione della visita

È utile la documentazione relativa a  visite e test allergologici eseguiti in in passato . È consigliabile portare una copia di eventuali esami di laboratorio (es. esame del sangue, delle urine) già eseguiti, anche se vecchi  e non specifici per le allergie. È necessario portare con sé l’eventuale documentazione relativa ad improvvisi accessi in Pronto Soccorso per reazioni allergiche.

In caso di sospetta reazione a farmaci, è necessario sapere quali farmaci sono stati assunti e quando sono stati assunti.

Hai bisogno di un appuntamento?

Prenota un appuntamento

Open chat